Questo sito utilizza i cookie, per approfondire la nostra politica sui cookie leggi il contenuto della pagina Informativa sui cookie. Cliccando sul pulsante accetta o continuando la navigazione, presterai consenso all'uso dei cookie.

Indietro

In Italia arrivano gli agenti in bicicletta

In Italia arrivano gli agenti in bicicletta

A volte nelle città italiane, capita che a causa di zone poco raggiungibili delle nostre città, le forze dell’ordine non riescano ad arrivare in modo tempestivo in auto.

In Italia, così è stato effettuato il primo corso per la formazione degli agenti della Plizia Municipale, da parte di AIPIB, accademia italiana pattuglia in bicicletta. A frequentare il corso sono stati sei agenti, due di Vercelli, due Alessandria e due di Candiolo.

Il corso prevede sia una parte pratica sia una parte teorica, ed a fine corso è previsto il rilascio di un diploma agli agenti di polizia per poter entrare a tutti gli effetti in servizio.

Questi progetti sono ancora in via sperimentale, tuttavia la città di Alessandria ha già approvato le linee guida per questo nuovo servizio.

Le pattuglie in bicicletta, stanno nascendo per andare sempre più incontro alla sicurezza del cittadino. Infatti tramite la bicicletta è possibile raggiungere tutti quei luoghi, non facilmente raggiungibili tramite le auto. Ad esempio attraversare dei parchi, centri città o zone affollate, permettendo azioni di pronto intervento da parte delle forze dell’ordine.

Le biciclette adottate dagli agenti di polizia, saranno munite di sirene, luci e luci stroboscopiche. Inoltre gli agenti avranno un equipaggiamento speciale, come caschi, maglie, tute oltre ad uno smartphone ed un tablet in modo da poter operare in simbiosi con le pattuglie in auto della polizia.

Piano piano che il progetto prenderà piede, speriamo che verrà adottata in tutte le città italiane, in modo da poter garantire una maggiore sicurezza a tutti i cittadini.