Questo sito utilizza i cookie, per approfondire la nostra politica sui cookie leggi il contenuto della pagina Informativa sui cookie. Cliccando sul pulsante accetta o continuando la navigazione, presterai consenso all'uso dei cookie.

Indietro

A lavoro in bicicletta per dimezzare il rischio di tumore

A lavoro in bicicletta per dimezzare il rischio di tumore

Uno studio svolto dall'università di Glasgow, afferma che andare in bicicletta a lavoro, dimezza il rischio di tumore e diminuisce la possibilità di avere problemi cardiaci.

La ricerca è durata ben cinque anni, ed è stata svolta dalla UK Biobank, un database che contiene informazioni e dati su oltre mezzo milione di adulti sia uomini che donne. Lo studio ha coinvolto oltre 260mila cittadini britannici, con un età media di 53 anni e che hanno percorso mediamente 60 chilometri a settimana.

I risultati dello studio hanno mostrato che, chi va al lavoro in bici ha un rischio inferiore del 45% di contrarre un tumore e del 46% di contrarre una malattia cardiaca rispetto a chi usa l'auto o mezzi pubblici.

Sono stati riscontrati benefici, anche se inferiori, per chi va a piedi, infatti si ha un rischio inferiore del 27% di avere problemi cardiaci e del 36% di morirn, mentre non è stato visto nessun effetto sul rischio di tumore o su quello generale di morte, che per chi va in bici è invece più basso del 41%.

Dai risultati ottenuti si evince che la salute della popolazione, può essere migliorata attraverso l'aumento di piste ciclabili e politiche che incentivino l'utilizzo della bicicletta e che sostengano i cittadini nell'acquisto di una bicicletta. 

Fonte

Medico Live Magazine